Estate, si va in gita nei cortili

Share

Quest'estate i circa 6800 bambini che frequentano i Centri estivi organizzati dal comune di Milano sono alle prese con una nuova attività. A gruppi di circa dieci per volta si muovono dalle scuole per visitare giardini e cortili condominiali della loro zona.

"Obiettivo di queste gite urbane è individuare i giardini condominiali più belli, dal punto di vista dei piccoli. Non quelli più eleganti o preziosi, ma i giardini dove ci sono alberi sui quali arrampicarsi, spazio per correre, magari dei giochi o un'altalena. I giardini, insomma, nei quali si gioca meglio e di più", dice Nicola Iannaccone, di Arciragazzi.
Il diritto al gioco è uno dei più importanti per i bambini, ma spesso nella nostra città viene negato. Per questo Chiara Bisconti, assessora al benessere, ha approvato di recente un nuovo regolamento edilizio che rende sempre consentito il gioco negli spazi aperti dei condomini.

Milano, cortili ancora vietati ai bambini: il Comune li aveva autorizzati a giocare (repubblica.it)

Nel palazzo dei bimbi liberi: il cortile è di nuovo nostro (corriere.it)

"Fino a poco tempo fa in molti giardini i bambini non potevano giocare. Oggi, di fatto, è vietato vietare il gioco, a meno che un giardino condominiale presenti situazioni di pericolo che devono però essere documentate", spiega Iannaccone. "Noi di Arciragazzi crediamo molto in questa iniziativa e per questo, con la collaborazione dell'assessorato all'educazione, stiamo contribuendo a sostenerla e diffonderla attraverso il lavoro di ricerca e documentazione: i bambini scattano fotografie, prendono appunti, intervistano i custodi. E naturalmente giocano, per mettere veramente alla prova il cortile visitato".

Il materiale raccolto servirà a illustrare il numero di settembre di "Quelli del 20.11", la rivista scritta dai bambini e diffusa gratuitamente nelle scuole di Milano.
Ma già oggi è possibile seguire in tempo reale la mappatura dei cortili visitati in questi giorni sul sito di agenzia dei ragazzi: www.agenziadeiragazzi.net/mappa-cortili-milanesi.

Una parte selezionata delle immagini servirà inoltre a realizzare una mostra sul gioco, i bambini e la città che si terrà in ottobre al Muba (il Museo del bambino) di Milano, presso la Besana. Non si tratterà soltanto del materiale prodotto dai più piccoli. La mostra sarà realizzata anche con le fotografie professionali prodotte dai giovani studenti dell'Istituto Italiano di Fotografia (IFF). I ragazzi dell'IIF in questi giorni accompagnano i bambini nelle loro escursioni, e raccontano, attraverso le immagini, la storia di un progetto appena nato ma che continuerà con altre belle iniziative anche nei prossimi mesi.

Laura Fezzi